Governo del Canada
Emblema del Governo del Canada

Governo del Canada

Italia.gc.ca

Breadcrumb

  1. Home

Il Ministro Fantino e il Ministro Oliver annunciano un accordo di principio per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida fra Canada e Italia. 

Comunicato Stampa

Per rilascio immediato

22 luglio 2015 – Toronto, Ontario– Ministero Affari Esteri, Commercio e Sviluppo Canada

A nome dell’Onorevole Rob Nicholson, P.C., Q.C., M.P. Niagara Falls, Ministro degli Affari Esteri, l’Onorevole Julian Fantino, Vice Ministro della Difesa Nazionale, e il Ministro delle Finanze Joe Oliver, hanno  annunciato oggi un accordo di principio per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida fra l’Italia e il Canada.

Una volta formalmente ratificato l’accordo da parte del Canada, ogni  Provincia e Territorio, o qualsiasi altro ente preposto, potrà avviare specifiche intese con l’Italia. Dopo che saranno concluse tutte le tappe, l’accordo, che consente il riconoscimento reciproco delle patenti di guida, faciliterà la mobilità degli italiani e dei canadesi che si spostano fra i due paesi.

L’accordo spianerà la strada alla notevole semplificazione del processo che consente al titolare di una patente di guida valida in un paese di ottenere una patente di guida valida nell’altro paese in caso di soggiorno prolungato.

I fatti in breve

  • Attualmente, i canadesi sono costretti a seguire procedure locali lunghe, complesse e costose per ottenere una patente di guida valida in Italia. Fra gli altri requisiti, la procedura prevede un esame di teoria, sei ore di esercitazioni di guida e un esame pratico. I cittadini italiani in Canada devono sottoporsi a una procedura analoga, rispondendo a requisiti provinciali o territoriali che si applicano nel luogo in cui soggiornano.
  •  Le Provincie ed i Territori hanno il potere giurisdizionale di stabilire le procedure in merito alla conversione delle patenti di guida dei loro rispettivi residenti quando risiedono nel territorio dell’altra Parte. (Un accordo quadro con lo Stato federale canadese è presupposto essenziale per l’ordinamento giuridico italiano).
  • Le relazioni fra il Canada e l’Italia sono sostenute da forti legami commerciali, culturali e interpersonali. Le relazioni canadesi con l’Italia sono anche radicate nei valori che condividono e nella stretta cooperazione che li lega. Come membro fondatore dell'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord e dell’Unione Europea, con un’economia che si trova al quarto posto nell’UE, e come membro del G-7 e del G-20, l’Italia rappresenta un partner chiave per il Canada nell’ambito delle questioni globali da affrontare.
  • L’Italia è uno dei paesi principali con i quali il Canada intrattiene relazioni commerciali e d’investimento e i due paesi intrattengono rapporti economici dinamici e crescenti. 

Citazioni

”È una fantastica notizia sia per il Canada che per l’Italia. Il riconoscimento reciproco delle patenti di guida contribuirà a promuovere la mobilità dei cittadini fra i nostri due paesi e faciliterà le attività commerciali e gli investimenti nei due sensi. Il turismo e gli scambi culturali saranno potenziati, grazie anche alla presenza in Canada di una grande comunità Italo-Canadese di 1,5 milioni di persone.”

 Onorevole Rob Nicholson, Ministro Affari Esteri

“Da generazioni, milioni di Italo-Canadesi vivono e prosperano qui in Canada. Rappresentano il meglio dei valori canadesi: fede, famiglia, spirito imprenditoriale e dedizione al lavoro. Sono il motivo per il quale il Canada e l’Italia sono più che grandi amici. Siamo una famiglia. L’annuncio che le patenti di guida saranno reciprocamente riconosciute è un altro esempio ancora di accordo cooperativo nel nostro stretto rapporto di amicizia”.

Ministro delle Finanze Joe Oliver

“Per il milione e mezzo di Italo-Canadesi, molti dei quali si recano spesso in Italia per visitare parenti e amici, quest’accordo sarà una grande risorsa, perché spianerà la strada alla rimozione di una notevole e costosa incombenza sui loro spostamenti. Mi auguro che d’ora in poi le Province ed i Territori canadesi s’impegneranno all’attuazione di questo accordo.”

Onorevole Julian Fantino, Vice Ministro della Difesa Nazionale

Documenti annessi

Contatti
Johanna Quinney
Responsabile Stampa
Ufficio del Ministro degli Affari Esteri
343-203-1851
Johanna.quinney@international.gc.ca


Ufficio Relazioni con i Media
Ministero degli Affari Esteri, Commercio e Sviluppo Canada
343-203-7700
media@international.gc.ca 
Seguiteci su Twitter: @CanadaFP
Indicate “mi piace” sulla nostra pagina Facebook: Foreign Affairs, Trade and Development Canada-DFATD.

 

Scheda informativa – Accordo Quadro di Principio per il riconoscimento reciproco delle patenti di guida per motivi di conversione

L’Italia ha espresso interesse nello stabilire un accordo quadro con il Canada per il reciproco riconoscimento dei requisiti riguardanti le patenti di guida di entrambi i paesi.

L’annuncio di oggi è un primo passo in tale direzione. In ottemperanza ai requisiti legislativi italiani, l’Italia deve prima concludere un accordo quadro con il Governo federale canadese, a seguito del quale specifiche intese relative ai requisiti per la patente con le singole Province ed i Territori canadesi saranno concluse.

Il Governo del Canada ha consultato le Province e i Territori per sondare il loro interesse a entrare a far parte di un accordo di questo tipo con l’Italia, e la risposta è stata positiva.

Una volta formalmente ratificato l’accordo, e dopo che le Province ed i Territori canadesi avranno negoziato le rispettive intese con l’Italia, i residenti titolari di valida patente di guida emessa dalle autorità competenti potranno convertire la loro patente di guida una volta residenti nel territorio dell’altra Parte.

 

Footer

Modificato in data:
2015-07-22