Governo del Canada
Emblema del Governo del Canada

Governo del Canada

Italia.gc.ca

Breadcrumb

  1. Home
  2. >
  3. Relazioni Bilaterali

Relazioni Canada-Italia

Panoramica

Il Canada e l’Italia sono paesi con la stessa visione riguardo a importanti problematiche globali e regionali e collaborano in una vasta gamma di istituzioni multilaterali, come le Nazioni Unite, il G7 e la NATO. La grande e dinamica comunità italo-canadese del Canada è impegnata in tutti gli aspetti (culturale, sociale, economico e politico) delle nostre relazioni bilaterali. Importanti delegazioni commerciali e di Scienza e Tecnologia fra Canada e Italia hanno offerto un nuovo slancio per lo sviluppo di opportunità e partenariati commerciali innovativi. Gli scambi culturali e accademici e i legami tra i due popoli sono ben saldi. Il numero di contatti politici al livello più alto e di visite bilaterali tra Canada e Italia non è mai stato così frequente come negli ultimi anni.

Relazioni sul commercio, gli investimenti, la scienza e la tecnologia

Il Canada e l’Italia godono di un forte rapporto commerciale. Il maggior potenziale sta nella promozione di investimenti bilaterali, nonché in partenariati basati sull’innovazione e la tecnologia. Il Canada ha firmato un accordo di libero scambio con l’Unione europea: il CETA (Accordo economico e commerciale globale tra Canada e Unione europea).

Nel 2017 le esportazioni di merci del Canada in Italia sono state stimate a $ 2,3 miliardi e le importazioni dall’Italia sono state stimate a $ 8,1 miliardi, rendendo l’Italia l’ottavo partner di scambio di merci a livello mondiale del Canada. I prodotti farmaceutici, gli oli e i combustibili minerali e i macchinari sono stati i tre prodotti principali esportati nel 2017, ammontando al 49% delle esportazioni totali. I punti salienti includono un aumento del 78% nelle esportazioni di oli e combustibili minerali per un valore di C$ 424 milioni, un aumento del 35% in semi oleosi (fagioli di soia), che ha raggiunto C$ 147 milioni, e un aumento del 71% in veicoli per un totale di C$ 29 milioni.

L’Italia è il 12° mercato di esportazioni al mondo del Canada e il 6° in Europa. Le importazioni canadesi dall’Italia continuano a migliorare con una crescita al rialzo dell’8%, per un totale di $ 8,15 miliardi rispetto a $ 7,54 miliardi nel 2016. Macchinari, veicoli (pezzi, motori) e bevande sono stati i tre articoli principali, rappresentando quasi il 40% delle importazioni totali dall’Italia. L’Italia è all’8° posto al mondo e al 3° in Europa come fonte di importazioni totali verso il Canada.

Rispecchiando le tendenze di viaggio tra i due paesi, le esportazioni di servizi canadesi in Italia nel 2017 sono state di $ 463 milioni, mentre il Canada ha ricevuto importazioni di servizi dall’Italia di oltre $ 1,2 miliardi.

I titoli di investimenti diretti stranieri in Canada dall’Italia sono stati stimati a $ 1,54 miliardi nel 2017, mentre i titoli di investimenti diretti canadesi in Italia sono stati di $ 795 milioni nello stesso anno, aumentando dai $ 590 milioni nel 2016. L’Italia rimane un paese prioritario per l’attrazione di investimenti in Canada e vi è un forte interesse in crescita da parte di aziende italiane per utilizzare il Canada come porta d’accesso al mercato nordamericano.

Il Canada e l’Italia godono di una solida collaborazione all’Innovazione e Tecnologia Scientifica (Science Technology and Innovation, STI) basata sulla reciproca consapevolezza che gli sviluppi nell’STI sono fondamentali per la prosperità economica. Il Canada è un partner STI preferenziale per l’Italia grazie a rapporti personali ben stabiliti, all’apertura alla collaborazione e a settori di mutuo interesse. Un piano d’azione Canada-Italia sulla scienza, la tecnologia e l’innovazione è stato firmato nel gennaio 2015, identificando l’Artide, la scienza marina, le scienze biologiche, l’industria aerospaziale nonché l’agricoltura e il settore agroalimentare come aree di collaborazione congiunta. Il piano d’azione descrive in dettaglio i settori specifici di mutuo interesse ai quali il Canada e l’Italia lavoreranno in cicli triennali tramite missioni di settore e iniziative congiunte. Un forte avanzamento aumenterà la collaborazione STI bilaterale in settori tecnologici prioritari puntando su esperti in materia, nonché laboratori e università di ricerca pubblica, tramite iniziative di collaborazione proattiva in settori chiave come: l’industria aerospaziale, le costruzioni e le infrastrutture ecologiche, la tecnologia degli oceani e lo spazio. Il Canada è anche uno dei quattro paesi prioritari del Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano per una collaborazione mondiale.

Nel 2013 l’Ambasciata del Canada in Italia ha presentato il Premio Innovazione Canada-Italia, che mira a trasformare in collaborazioni a lungo termine i rapporti nuovi ed esistenti tra esperti canadesi e italiani nei campi della Scienza e Tecnologia e dell’Innovazione.

Scambi culturali, accademici e giovanili

Il Canada e l’Italia godono di un rapporto accademico solido e di lunga data, rafforzato da accordi accademici interuniversitari e privati/pubblici che generano nuove idee e progetti di ricerca, creano legami e promuovono la mobilità giovanile. I programmi di studio canadesi in tutta Italia e l'Associazione Italiana di Studi Canadesi contribuiscono ulteriormente a questi importanti legami tra i due popoli.

Nel gennaio 2012 il Canada e l’Italia hanno rinnovato il richiestissimo Programma bilaterale di Vacanza-Lavoro, un tipo di iniziativa per la mobilità giovanile del Canada per esperienze internazionali, creato sia per studenti sia per non studenti per conoscere un’altra cultura tramite i viaggi e il lavoro. Adesso i giovani canadesi e italiani dell’età compresa fra i 18 e i 35 anni hanno diritto a trascorrere un massimo di dodici mesi nell’altro paese, con un permesso di lavoro valido per i primi sei mesi.

Strumenti bilaterali

Il Canada e l’Italia stanno lavorando su accordi nuovi ed emendati per promuovere migliori contatti bilaterali, viaggi e affari e per facilitare le relazioni ufficiali tra i due governi. Questi strumenti bilaterali ricoprono, fra l’altro, l’occupazione lavorativa reciproca. Un trattato aggiornato di estradizione è entrato in vigore nel 2010. La nuova norma sulla doppia tassazione è entrata in vigore nel 2011 e le sue disposizioni sono retroattive al 1° gennaio 2011.

Nel 2017 il Canada e l’Italia hanno firmato un accordo sul Riconoscimento reciproco delle patenti di guida tra Canada e Italia. Affinché gli scambi di patenti di guida inizino a essere effettuati, l’Italia dovrà finalizzare dei Memorandum d'intesa con le singole province.

Un Accordo di sicurezza sociale (Social Security Agreement, SSA) tra Canada e Italia è entrato in vigore nel 1979. Revisionato nel 2017, l’SSA aiuta gli individui che hanno abitato o lavorato in Canada e in Italia a qualificarsi per benefici pensionistici basati sulla loro affiliazione al sistema pensionistico di ogni paese. L’SSA consente anche la continuità della copertura della sicurezza sociale quando una persona viene inviata dal suo datore di lavoro a lavorare temporaneamente in Canada o in Italia ed evita situazioni di doppia copertura per i programmi di sicurezza sociale di entrambi i paesi per lo stesso lavoro.

Sono stati stabiliti due accordi culturali in vigore tra Canada e Italia: uno sulle coproduzioni cinematografiche e uno sulla cooperazione culturale.

Giugno 2018

Footer

Modificato in data:
2018-06-20